#codingmonamour

Questa iniziativa emerge dal disagio che molti insegnanti e operatori della scuola provano nei confronti del modo con cui varie nuove tecnologie vengono proposte, a vari livelli, nel mondo della scuola.

L’iniziativa nasce da una serie di conversazioni che si sono svolte in Facebook, principalmente intorno al tema del coding. Il coding è effettivamente uno degli argomenti più ricorrenti ma si inquadra nel tema più generale di come il digitale debba essere introdotto nella scuola.

Nel corso di queste discussioni sul Web è emerso spontaneamente il desiderio di taluni per un confronto diretto: oltre un certo punto le discussioni sui social tendono a girare su se stesse e il rumore dei contrasti finisce per sommergere i potenziali punti di convergenza. Una prima idea era di fare un incontro molto ristretto fra i più assidui e apparentemente competenti, a vario titolo, per poi eventualmente organizzare un evento più esteso. Tuttavia il contesto completamente destrutturato, nel quale l’esigenza si è manifestata, rende difficile l’organizzazione di un incontro ristretto. Chi coinvolgere e quanti coinvolgere? Su che base poi, considerato che molti non si conoscono personalmente. Se da un lato un numero ridotto di partecipanti ben motivati ha più probabilità di convergere su proposte concrete, dall’altro si rischia di perdere il contributo di persone che sui social contribuiscono in maniera più defilata ma che potrebbero invece portare un contributo fattivo.

Il proposito del primo incontro che proponiamo è quindi quello di contarsi e di misurarsi reciprocamente sul tema del coding a scuola, nelle sue varie prospettive, tecniche, pedagogiche, etiche, economiche. Ci affidiamo quindi a una sorta di selezione automatica dei partecipanti: vale la pena che partecipi chi ha delle idee (insegnanti, formatori, ricercatori, informatici) su quali potrebbero essere alternative concrete alle tendenze dominanti, con l’interesse di provare a costruire tali alternative; non è un convegno dove venire a istruirsi sulle pratiche di coding o l’ennesima festa del…

Iniziative diverse potranno seguire se da questo primo incontro emergeranno proposte concrete. Nel tempo di una mattinata sarà quindi possibile un giro di presentazione delle proprie visioni, seguito da una discussione orientata all’individuazione di un’accettabile piattaforma comune, pur nelle inevitabili e auspicabili diversità.

Le persone che hanno aderito fino ad ora sono elencate nel Doodle creato per contarsi.

L’incontro avrà luogo nell’aula 3 al I piano del Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia, via Laura 48 - Firenze, sabato 14 gennaio. L’aula è prenotata dalle 9 alle 18. Dalle adesioni nel Doodle emerge una preferenza per la fascia 9-13.

Link al Documento originale